Al via la Moxoff Academy!

02/10/2020

“Abbiamo lavorato duramente, investito risorse ed energie, ed ora, ci sentiamo sufficientemente “strutturati” per lanciarci in questa nuova ambiziosa avventura. A dieci anni dalla nascita, infatti, i tempi ci sono sembrati maturi per affrontare una sfida degna di un solido gruppo industriale ed è con questo spirito che abbiamo costituito la nostra Academy”: con queste parole Ottavio Crivaro, CEO di Moxoff, presenta il gioiello di casa, Moxoff Academy, un luogo di alta formazione, ma, all’occorrenza, anche laboratorio in cui affrontare problemi reali, che intende porsi a riferimento di professionisti e ricercatori. Dotarsi di un luogo di sperimentazione, di contaminazione di saperi e competenze, in cui mettere a sistema storie provenienti da mondi apparentemente lontani è l'”ambizione” per eccellenza di solidi e affermati modelli d’impresa. E, nel caso di Moxoff, testimonia anche il desiderio di “essere ponte tra ricerca scientifica e innovazione culturale” specifica il CEO. Moxoff Academy è riconoscibile per alcune altre specificità, a cominciare dalla sua ragione d’essere, che consiste nel superamento della dicotomia tra teoria e pratica, affiancando a lezioni, sia di natura tecnica, che più “trasversale”, attività di laboratorio tese all’applicazione di “case history”. Questo percorso di specializzazione nella matematica applicata e nella scienza dei dati offre a professionisti e ricercatori, non solo in ambito IT, AI e Big Data, la straordinaria opportunità di approfondire il complesso tema dell’innovazione con tutte le sue implicazioni, trasferendo strumenti utili all’integrazione tra competenze complementari: questo è, del resto, il processo alla base della sfida che attende il mondo della ricerca e dell’impresa. 

“Cogliere e semplificare la complessità dei fenomeni, funzione propria del metodo matematico, consente di prevedere e prevenire dinamiche economiche, sociali e finanziarie: per questo ai partecipanti pensiamo di offrire gli strumenti per mantenersi sempre aggiornati sugli sviluppi della matematica e della Data Science” spiega Alfio Quarteroni, Presidente Moxoff, alla vigilia dell’esordio dell’Academy, che da oggi, si terrà in aula a Milano: Academy per la quale sono state riservate 10 borse di studio ai candidati più meritevoli, con le quali Moxoff intende lanciare un messaggio netto rispetto all’accesso e alla fruizione del sapere di qualità. Nucleo centrale del percorso, articolato in tre moduli, è la modellistica matematica, intesa come rappresentazione dei processi -da quelli naturali a quelli finanziari- in algoritmi predittivi che li simuli e ottimizzi. 

A questo punto emerge tutta l’ambizione del progetto: “Con Moxoff Academy ci siamo posti l’obiettivo di trovare una sintesi tra tecniche e conoscenze in continua evoluzione -annuncia Paolo Ferrandi, Coordinatore Scientifico dell’Academy- che nascono nella propria sfera di autonomia, ma che offrono numerosi spunti di sinergia e sovrapposizione”. Questa, nell’ottica degli ideatori, è la strada che apre alla sfida dell’innovazione. Terminati i primi due moduli, con l’Academy Lab i partecipanti faranno “pratica” in due fasi, quella dei Business Cases e del Project Work: la prima tesa a dimostrare l’aderenza delle soluzioni acquisite nei primi due moduli ai problemi reali di business, mentre la seconda vedrà i partecipanti stessi proporre soluzioni originali ai casi proposti. Infine, alla giornata conclusiva del Pitch Day saranno presentati alla giuria, composta dai rappresentanti delle aziende partner dell’Academy, i progetti più innovativi.