Lo dicono i dati!

Sapevate che la data science fa parte della nostra vita di tutti i giorni?

News di maggio 2019 – Esiste da tempo, spesso è alla ribalta dei giornali, eppure non è così semplice come si potrebbe immaginare: si chiama Data Science ed è in grado di estrarre informazioni utili da enormi moli di dati attraverso l’analisi di un esperto, il data scientist.

Il compito principale di un data scientist non è solo quello di esplorare i dati. Ma sulla base di precise domande di business – come a esempio, andamento della produzione o delle vendite o riorganizzazione delle risorse – il data scientist, armato di strumenti di statistica, algoritmi di machine learning e tanta creatività, esamina e cerca correlazioni tra fenomeni che a prima vista risultano imperscrutabili.

Tecnologico Sherlock Holmes, il suo obiettivo è ottenere insights quanto più accurati per fornire al business una panoramica precisa del problema da risolvere. Ancora di più, sfruttando questi insights, gli Analytics, è in grado anche di fare previsioni, fondamentali per analisi di scenario, e ancora di più prescrizioni, aggiungendo “intelligenza” e esperienza al sistema, che diventa un sistema di raccomandazione. E la chiave è il saper costruire dei modelli a partire dai dati, che ne moltiplichino la capacità di fornire valore.

I dati dell’Osservatorio Big Data Analytics & Business Intelligence del Politecnico di Milano rilevano come il mercato Analytics in Italia nel 2018 abbia raggiunto poco meno di 1,4 miliardi di euro, confermando ancora una volta il trend di crescita che lo sta accompagnando da anni, con un tasso previsto del +26%.

Vuoi saperne di più?

Clicca il link di seguito per guardare il primo e il secondo episodio dello storytelling di 4 video divertenti e spiritosi powered by Moxoff in collaborazione con ComboCut!

https://www.youtube.com/channel/UCYhhMLkNQ4zAvSW8_juK-2Q