Matematica per la promozione del turismo della salute

News del 9 Dicembre 2019 – Con il kickoff del 6 dicembre a Salisburgo, ha preso il via il progetto europeo HEALPS2, finanziato all’interno dell’iniziativa europea Interreg Alpine Space e finalizzato a potenziare lo sviluppo del turismo della salute tramite un utilizzo innovativo delle risorse naturali della regione dell’arco alpino.

Come raggiungere questo ambizioso obiettivo? Il progetto prevede lo sviluppo e l’implementazione di nuovi modelli di business per rafforzare l’innovazione territoriale e promuovere il turismo della salute e del benessere nell’arco alpino. Aspetti chiave, in questo senso, sono le nuove tecnologie basate sulla Data Science e sulla matematica, che partendo dalle opportunità offerte dalle risorse naturali del territorio, e dal loro impatto scientificamente dimostrato sulla salute della persona, offrono potenti strumenti di supporto strategico alle decisioni in termini di sviluppo del territorio.

All’interno del progetto, prosecuzione di una prima fase di studio di fattibilità, Moxoff si occuperà della parte tecnologica, centrata sullo sviluppo di algoritmi di raccomandazione e modelli di matchmaking fra l’offerta del territorio e le esigenze dei turisti, studiando e replicando i casi di successo che verranno individuati insieme agli altri partner del progetto.

“In Moxoff siamo abituati ad applicare la matematica negli ambiti più diversi, e questo progetto è una sfida nuova e stimolante da affrontare nei prossimi anni,” spiega Alessia Serafini, Data Scientist Moxoff che lavorerà operativamente sul progetto. “A partire dalle risorse presenti sull’arco alpino e del relativo target di turisti, inizialmente analizzeremo e standardizzeremo informazioni e dati a disposizione. Da questo svilupperemo un modello matematico per il suggerimento di itinerari e località turistiche, adatti ai diversi gruppi di persone, che sia in grado di fornire analisi di scenario di supporto alle decisioni.”

Il progetto nasce infatti sulla base di ricerche medico-scientifiche che dimostrano gli effetti benefici sulle persone di risorse naturali. La ricchezza di cui ne è dotato l’arco alpino, infatti, fa di questa area geografica un contesto privilegiato per promuovere un’offerta turistica centrata sul benessere, a prescindere che gli utenti siano affetti da patologie o che vogliano semplicemente migliorare le proprie condizioni di salute.

Moxoff metterà in campo le proprie competenze tecniche e digitali, per far sì che le tecnologie di sfruttamento dei dati vengano utilizzate come asset per il supporto alle decisioni strategiche e di investimento per gli enti regolatori, avvalendosi della collaborazione del Cluster TAV, il cluster tecnologico lombardo per gli ambienti di vita, e del CNR-STIIMA di Lecco, entrambi già partner della fattibilità preliminare.

“In Moxoff lavoriamo prevalentemente con il mondo industriale, e quindi sarà interessante collaborare con istituzioni pubbliche o di ambito medico, con sensibilità diverse rispetto a quelli che possono essere i problemi e i processi industriali,” commenta Alessia Serafini. “In questo progetto ci stiamo interfacciando con un contesto europeo, in particolare con i nostri vicini dell’arco alpino. Il lavoro con partner internazionali, che vengono da ambiti totalmente diversi dal nostro, e portano la conoscenza del problema, svilupperà sicuramente un’interazione positiva e di crescita del network e del know-how di Moxoff.”

HEALPS2 coinvolge partner di Italia, Francia, Slovenia, Germania, Austria e Svizzera: istituzioni che curano le risorse naturali o le aree protette, enti del turismo, uffici di trasferimento tecnologico e istituzioni medico scientifiche come l’Università Medica Paracelsus di Salisburgo, lead partner del progetto, che ha un gruppo di ricerca che studia come il corpo umano reagisca di fronte ai paesaggi naturali, al fine di dimostrarne quantitativamente una evidenza scientifica.

 

This project is co-financed by the European Regional Development Fund through the Interreg Alpine Space programme