Moxoff partner di Octave

News del 18 aprile 2019 – La Nasa l’ha impiegato per la progettazione dei sistemi di docking di alcuni satelliti, l’Università di Sheffield lo usa in alcuni software per il riconoscimento di celle cancerogene, mentre la Jaguar l’ha adottato per l’analisi della telemetria delle auto di Formula 1. Si chiama GNU Octave ed è il programma di calcolo numerico open source, nato presso l’Università del Texas nel 1988 e utilizzato anche da Moxoff per la programmazione e le soluzioni di modellazione numerica personalizzate.

In particolare, Moxoff, basandosi su GNU Octave, progetta interfacce e implementa soluzioni di classe business e di manutenzione evolutiva per rispondere alle esigenze di innovazione delle realtà industriali nei campi più diversi: biotecnologie, progettazione aerospaziale, elettrodomestici, generazione di energia convenzionale e rinnovabile, elettronica, strumenti finanziari, analisi e simulazione di processi geologici, attrezzature biomediche.

Un esempio è il software sviluppato per la simulazione di un impianto per la produzione di acciaio: l’algoritmo di ottimizzazione implementato da Moxoff in Octave, permette di definire la gestione ottimale dal punto di vista energetico, garantendo la produttività prevista, minimizzando gli scarti e riducendo sostanzialmente i consumi richiesti dagli impianti siderurgici. Questo è possibile, non solo in configurazione brownfield ma anche greenfield. Ricorrere a modelli sofisticati di simulazione e profonde competenze matematiche per affrontare problemi di ottimizzazione è stato abilitante anche nel comparto siderurgico per sviluppare soluzioni innovative e migliorare le performance del processo a livello energetico e qualitativo.

Octave, che deve la sua nascita a John W. Eaton, è mantenuto e sviluppato dal progetto GNU, rilasciato con licenza GPL (cioè software libero). È incluso nelle principali distribuzioni GNU/Linux, e riceve contributi da un gran numero di sviluppatori indipendenti, spesso ricercatori e docenti universitari. Octave è dunque un ambiente per il calcolo numerico che offre molte funzioni native, orientate a diversi ambiti tra cui l’ottimizzazione e la statistica, la matematica finanziaria, la teoria del controllo e lo studio dell’audio e delle immagini. A queste si aggiungono poi efficienti funzioni di base per moltiplicare e invertire matrici, determinare radici di equazioni lineari e non lineari, per l’interpolazione, per l’elaborazione grafica, con cui sviluppare codici personalizzati sulla base delle esigenze delle singole aziende.